Big Data Innovation Group

non perderti i nostri video ed i nostri "racconti" sulla filosofia che ci ha ispirato

Programmi di fidelizzazione: le reazioni ai programmi attuali

32 Capitoli per illustrare il perché di un'APP MOBILE ed un CRM che hanno il duplice obiettivo di AUTOMATIZZARE la programmazione di promozioni PERSONALIZZANDOLE per singolo cliente sulla base dei BIG DATA e di spingere al massimo i PROGRAMMI DI FIDELIZZAZIONE della clientela, con un'APP che gli permetta di fare tutto, dagli acquisti da casa all'informazione sui prodotti, dalla prenotazione di offerte alla gestione dei problemi con il proprio negozio di fiducia... SCOPRI TUTTE LE FUNZIONI

Programmi di fidelizzazione, carte fedeltà, volantini, programmi promozionali, sconti personalizzati...

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SU QUESTI ARGOMENTI LO TROVI SPIEGATO NEI NOSTRI VIDEO E SCRITTO NELLE NOSTRE PAGINE

FIDELIZZAZIONE 2.0
Capitolo 27 - programmi di fidelizzazione: le reazioni ai programmi attuali


In questo video parleremo delle reazioni ai programmi di fedeltà da parte dei consumatori, ossia coloro che sono i destinatari finali dei programmi di fidelizzazione che vengono messi in piedi dalle Aziende. 

Come potrete vedere dal video, ci sono dei numeri che rendono bene l'idea di quelle che sono le tendenze da parte dei consumatori, così come ci sono numeri importanti che mettono in luce sia il tasso di attività dei programmi di fedeltà, sia le percentuali di investimento che vengono effettuate dalle Aziende in merito a questi programmi.  

FIDELIZZAZIONE 2.0
Capitolo 26



Gli studi scientifici che forniscono preziose conferme per tutto il nostro percorso e lavoro > guarda il video

FIDELIZZAZIONE 2.0
Capitolo 28



Strategie di fidelizzazione dei clienti e KPI di efficacia da considerare come strategiche > guarda il video

FIDELIZZAZIONE 2.0
Capitolo 29



Perché occorre darsi degli obiettivi e tenerli sempre sotto controllo con costanza nel tempo > guarda il video

Capitolo 27 - programmi di fidelizzazione: le reazioni ai programmi attuali

lo stato della fidelizzazione in italia


Facciamo adesso il punto della situazione in Italia, il mercato che ci interessa in questo momento; parleremo dei totali, rispetto ai numeri desunti dall’Osservatorio Fedeltà dell’Università di Parma.

Il 60% delle aziende intervistate, che opera in B2C (Business To Consumer), che va quindi direttamente in vendita al consumatore, dichiara di avere, attivo ed a disposizione, un programma di fedeltà.

Fino a questo punto nulla di strano, anche se poi sappiamo che questi programmi di fedeltà sono programmi statici, che distribuiscono sostanzialmente a pioggia le risorse destinate, che ti danno uno o più punti ogni “X” di fatturato e che, a fine anno, o a fine periodo, ti portano ad avere un premio o qualcos’altro, semplicemente a fronte dei punti acquisiti.

Vediamo poi come, il 56% delle aziende dichiara di disporre anche di un’APP mobile, anche se sono APP che risultano abbastanza statiche e non dinamiche … volete sapere in che senso?

Nel senso che forniscono principalmente informazioni fine a se stesse: dove sono i punti vendita, quali sono i volantini, le ricette, le notizie e cose che, bene o male, un consumatore può sapere lo stesso o che può reperire come informazione … in realtà quell’APP non da nulla di più; non ti mette quindi in condizione di fare una vera interazione continua con il tuo cliente.

Arriviamo poi alle aziende che operano anche con supporti cartacei, che sono pari al 44%, percentuale che, in questo caso, sale al 100% nei settori come il Food, il Fresco, Elettronica, Casa … dove gli operatori solitamente utilizzano comunque, ed a prescindere, anche il volantino cartaceo.

In ogni caso, il 90% delle aziende intervistate, all’interno di un pannello molto grande e rappresentativo, comunica anche in digitale; ovviamente per comunicare in digitale basta avere a disposizione un sito web (non c’è la necessità di avere un’e-commerce), significa comunque che la predisposizione, all’utilizzo degli strumenti informatici in ogni caso c’è anche se, a nostro avviso, è il momento di dare una vera accelerata ai processi di innovazione digitale.

tasso di attività dei programmi di fedeltà

Vediamo anche quali sono i dati che mostrano il comportamento di acquisto degli utenti: il dato più eclatante è che, ben il 40%, di tutti coloro che partecipano ai programmi di fedeltà come membri, dichiara di essere attivo.

Fermo restando che dobbiamo vedere cosa significa “essere attivi” con il proprio distributore, significa comunque che, leggendo il dato al contrario, il 60% di tutti gli utenti non effettua nessuna azione nei confronti del negozio o della catena nella quale va a fare la spesa o i propri acquisti, in generale e questo, per un’attività commerciale è quanto di più sbagliato, perché l’azione e l’interazione continua, con i propri clienti, è il metodo d’ingaggio maggiormente efficace!

In ogni caso, ci dobbiamo, per forza di cose, domandare come interagisce quel 40% che dichiara di compiere delle attività se pur minime, quindi delle azioni verso la propria catena di distribuzione/negozio dove si reca per fare gli acquisti ; dobbiamo anche capire quali sono le azioni che vengono compiute, quali sono le interazioni che permettono al distributore o negozio di catturare veramente l’attenzione, quindi la ripetitività degli acquisti, piuttosto che l’allargamento in profondità da parte del proprio cliente.

C’è poi un altro dato, molto importante, che vedremo nella prossima tavola, ed è rappresentato da quanto viene investito da parte delle aziende in questi programmi di fidelizzazione o presunti tale.

Qui scopriamo degli altri elementi che, a nostro avviso, sono eclatanti e confermano quanto siamo indietro rispetto agli esempi più virtuosi.

Vediamo come la parte più alta e consistente, il 52,6% del totale aziende rappresentate ed intervistate, investe dallo 0,1% allo 0,9% del proprio fatturato in programmi di fidelizzazione, cioè pochissimo, per non dire, quasi nulla.

Dobbiamo considerare che negli Stati Uniti e, più in generale, nei marcati già molto maturi ed esperti, questi investimenti vanno dal 2%, fino ad arrivare al 7%, dove il 2% rappresenta veramente il “minimo sindacale”.

Qui vediamo come la parte più importante delle aziende è posizionata ai minimi e la fascia subito dopo è posizionata con investimenti dall’1% all’1,5% e, in questo caso, stiamo parlando del 26,3% delle aziende.

Riassumendo: quasi l’80% delle aziende investe meno dell’1,5%, quindi meno di quel 2% che abbiamo visto essere “il minimo sindacale” e …. se pensiamo ai tempi (Ricerca del 2019) è già relativo a “ieri”, perché oggi già si sta andando verso un investimento medio del 4%, per arrivare fino a punte del 7%.

Abbiamo quindi rappresentato come il divario sia estremamente alto, come sia presente una parte importante da colmare, proprio per far si che l’utente ritorni nel nostro punto vendita, agganciandolo e facendogli compiere così tante interazioni, tali da coinvolgerlo, per legarlo sempre di più a noi.

investimenti in fidelizzazione sul fatturato

HAI UN NEGOZIO O UN SUPERMERCATO ed hai uno solo di questi sintomi?

NON AGIRE IMMEDIATAMENTE POTREBBE FARTI ARRIVARE AD UN PUNTO DI NON RITORNO

Concorrenza sempre più spietata

Le promozioni non rendono più come una volta o non riescono a fare la differenza sulle vendite?

La concorrenza si fa sempre più aggressiva e la spinta al prezzo più basso è diventata spesso l'unica arma disponibile?

Volantini sprecati e buttati

Non sei ancora stanco di spendere soldi per stampare volantini cartacei che vanno nella spazzatura?

Lo sai che i volantini che vengono letti sono mediamente il 20% mentre il residuo 80% va nella spazzatura?

Che ne dici delle fidelity card?

Sei consapevole che le fidelity card sono uno strumento obsoleto che necessita di essere integrato ed aggiornato?

Se non hai un efficiente programma di interazioni con i clienti non le farai mai diventare un programma di fidelizzazione

SCOPRI SUBITO LA SOLUZIONE PRONTA PER TE

ATTRAVERSO QUESTI VIDEO INFORMATIVI OPPURE ACCEDENDO DIRETTAMENTE TRAMITE IL PULSANTE IN BASSO

SCONTI PERSONALIZZATI

Tutti parlano di personalizzazione e di esperienza utente ma poi all'atto pratico cosa abbiamo a disposizione fino ad oggi?

Ecco uno strumento reale che può aiutarti a raggiungere l'obiettivo di "cucire un bel vestito su misura di ogni tuo cliente"

Un vero SISTEMA di vendita ONLINE

Non hai ancora un sistema di vendita online snello, facile da gestire e che ti faccia concentrare su quelli che sono i tuoi veri obiettivi ossia i tuoi clienti?

eCommerceVolution® potrà aiutarti a raggiungerli!

ed anche di Fidelizzazione

Se hai consapevolezza che le fidelity card devono essere potenziate... questo è il modo giusto per farle tornare a rendere valore ai tuoi clienti e farli tornare.

eCommerceVolution® un eCoSistema di funzioni per farti vendere di più e meglio

Per chi è indicata la piattaforma

Per chi NON è indicata

Immagina come sarebbe la tua vita se esistesse un'APP con queste caratteristiche

CON eCommerceVolution® L'ECOMMERCE DIVENTA MOBILE, FIDELIZZANTE E SOSTENIBILE

VENDERE SUBITO SENZA COSTI

Come un "normale" sito eCommerce che necessita di costanti campagne ADV (pubblicità online)

ADATTA PER OGNI ETA'

Una semplicità per tutti! Come fare la spesa all'interno del tuo negozio, anche per i nonni

PRONTA IN 1 ORA & 4 CLIC

Dimentica tutte le difficoltà dei gestionali classici: può gestirla anche un bimbo di 10 anni

eCommerceVolution

FIDELIZZANTE COME NON MAI

Grazie all'ECOSISTEMA di funzioni ad alto contenuto di servizio per i tuoi clienti

SARAI SEMPRE NELLE LORO TASCHE

Non potranno fare a meno di te ed acquisteranno con maggiore frequenza

FARAI IL 30% DI FATTURATO IN PIU'

Dando più servizio ai tuoi clienti, recupererai il fatturato di quello che ora acquistano da altri

Ecco perché potete fidarvi di noi

Solidarietà Digitale Vicini e Connessi

eCommerceVolution®

eCommerceVolution® è un prodotto registrato dalla Big Data innovation Group, start-up innovativa che ha partecipato con successo al bando del Ministero dell'Innovazione e Sviluppo Digitale nell'ambito dell'operazione "Solidarietà Digitale Vicini e Connessi"

Lo sai che puoi detrarre questi investimenti recuperando fino a gran parte dell'investimento ?

Richiedi un contatto con uno dei nostri consulenti per capire meglio come sfruttare i fondi a disposizione per le aziende proprio per gli investimenti in tal senso

Iscriviti alla Newsletter e ricevi il libro FIDELIZZAZIONE 2.0

Scopri tutti i segreti per programmare una vera campagna di fidelizzazione dei tuoi clienti e cosa non funziona nel business che può portarti a perdere clienti e di conseguenza fatturato.

fidelizzazione 2.0 - il libro

Tutti i capitoli del libro: FIDELIZZAZIONE 2.0

Copyright© Big Data Innovation Group® Srl. Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente documento, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Big Data Innovation Group Srl. Tutti i Marchi sono registrati e di proprietà della società Big Data Innovation Group Srl - Via Paolo Emilio, 34 - 00192 Roma - P.I. 15530511003 - Cap. Soc. € 50.000,00 i.v.

Privacy Policy - Cookie Policy - Termini e Condizioni

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER - IN OMAGGIO PER TE

IL NOSTRO LIBRO FIDELIZZAZIONE 2.0 - TUTTO SULLE POLITICHE DI FIDELIZZAZIONE DEI CLIENTI E QUELLO CHE NON TI RACCONTANO SULL'ECOMMERCE

Processiamo i tuoi dati personali secondo la nostra Privacy Policy. Potrai revocare il consenso in qualsiasi momento semplicemente cliccando sul link "disiscriviti" presente alla fine di ogni mail.

I TUOI DATI NON VERRANNO MAI CEDUTI A TERZI

fidelizzazione 2.0 - il libro
Close
error: Alert: Content is protected !!