Big Data Innovation Group

non perderti i nostri video ed i nostri "racconti" sulla filosofia che ci ha ispirato

Programmi promozionali si, ma mai senza le "4 P" del marketing

32 Capitoli per illustrare il perché di un'APP MOBILE ed un CRM che hanno il duplice obiettivo di AUTOMATIZZARE la programmazione di promozioni PERSONALIZZANDOLE per singolo cliente sulla base dei BIG DATA e di spingere al massimo i PROGRAMMI DI FIDELIZZAZIONE dei clienti con un'APP che gli permetta di fare tutto dagli acquisti da casa all'informazione sui prodotti, dalla prenotazione di offerte alla gestione dei problemi con il proprio negozio di fiducia... SCOPRI TUTTE LE FUNZIONI

Programmi di fidelizzazione, carte fedeltà, volantini, programmi promozionali, sconti personalizzati...

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE SU QUESTI ARGOMENTI LO TROVI SPIEGATO NEI NOSTRI VIDEO E SCRITTO NELLE NOSTRE PAGINE

FIDELIZZAZIONE 2.0
Capitolo 30 - programmi promozionali si, ma mai senza le "4 P" del marketing


In questo video parliamo dei programmi promozionali e delle 4 P del marketing, tant'è che lo abbiamo intitolato in tal modo. Si parte dalle 4 P e, come tutti i concetti di marketing, sicuramente lo avremmo sentito tantissime volte però, a questa teoria estremamente molto più pratica di quanto si immagini, non corrisponde una reale pratica nel lavoro quotidiano.

Tutte le volte che mettiamo in pista un programma promozionale, tutte le volte che facciamo una particolare attività promozionale, tutte le volte che andiamo a pianificare in generale un'attività di marketing, dovremmo tenere bene a mente la regola delle 4 P che così tanto bene pensiamo di aver spiegato all'interno del video.

FIDELIZZAZIONE 2.0
Capitolo 29


Perché occorre darsi degli obiettivi e tenerli sempre sotto controllo con costanza nel tempo > guarda il video

FIDELIZZAZIONE 2.0
Capitolo 31


Sconti personalizzati per singolo cliente se vogliamo eVolvere realmente verso il futuro > guarda il video

FIDELIZZAZIONE 2.0
Capitolo 32


Capitolo 30 - programmi promozionali si, ma mai senza le "4 P" del marketing

le 4 p del marketing


Stiamo facendo il punto della situazione e quindi, riassumendo, possiamo dire che dovremmo, a questo punto, avere ben presente che i percorsi di fidelizzazione dei clienti, così come i programmi ad essi collegati, dovrebbero assumere tutta un’altra connotazione rispetto a quella che invece, oggi, andiamo a riscontrare sul mercato.

Ma una delle domande frequenti è: ma allora, rispetto ai volantini di cui ai programmi promozionali devo cambiare qualcosa? Ed in particolare, cosa c’è da cambiare?

Prima di approfondire questo tema, dobbiamo parlare di una cosa molto importante, perché è alla base di tutti i ragionamenti marketing-centrici e, non possiamo evitare di puntualizzarla.

Ci riferiamo alle 4 “P” del marketing che sono altrettante leve rappresentative e che si studiano quando ci si prepara sui fondamenti.

Il marketing mix è quell’insieme di azioni variabili poste in essere per far sì che un piano di marketing, volto a posizionare sul mercato un prodotto o un servizio, possa essere davvero efficace e vincente.

Questa è quella strategia che normalmente viene chiamata delle “4P” perché 4 sono gli elementi strategici di cui essa deve essere composta:


·Product strategy o strategia di prodotto: rappresenta quelle idee che mostrano come un prodotto o servizio possa essere utile ad un determinato scopo, per cui provoco un cambiamento negli stili comportamentali delle persone che vi si approcciano.

Facciamo un esempio: avete mai sentito parlare dell’Active Cruise Control? È quel sistema con il quale un veicolo “si accorge” degli ostacoli che ha davanti e della distanza da essi, e quindi rallenta o accelera in funzione dei parametri impostati nel veicolo, impedendo le collisioni; ecco, abbiamo spiegato il grande valore aggiunto di questo prodotto, che alcune vetture possono montare come accessorio, con un sovrapprezzo. Immaginate di essere sul Grande Raccordo Anulare di Roma, o sulla tangenziale di Milano, dove si accelera e si frena in continuazione, ma con questo meraviglioso sistema (ve lo garantisco perché ce l’ho), possiamo stare sereni nella guida in quelle condizioni. Ecco, abbiamo creato la strategia di prodotto volto a risolvere un problema!


·Price strategy o strategia di prezzo che mettiamo in atto quando andiamo a definire appunto il prezzo di vendita continuativo del prodotto; diciamo che è un accessorio importante, che qualifica il livello di guida e fornisce elevati standard di sicurezza all’auto, quindi lo posizioniamo per questo ad un prezzo medio/alto, in considerazione del fatto che è un optional di livello elevato. In questo caso abbiamo messo in atto la strategia di prezzo ed il suo posizionamento.  


·Place strategy o strategia di punto di distribuzione, ossia come intendiamo rendere disponibile il prodotto sul mercato. Diciamo che operiamo tramite i concessionari di auto, in quanto non può essere acquistato separatamente dal veicolo, quindi utilizziamo i venditori dei concessionari auto per illustrare le caratteristiche del prodotto, diffonderne le peculiarità per poi venderlo e …  


·Promotion strategy o strategia di promozione (... i programmi promozionali) che è rappresentata proprio da tutti gli strumenti che mettiamo in campo per raggiungere il nostro pubblico target. Quando prima parlavamo dei venditori dei concessionari, anche loro saranno parte della strategia promozionale perché, promozionare un prodotto NON significa necessariamente fare uno sconto, bensì renderlo noto, così come si rende noto con la pubblicità in tutti i suoi canali (siano essi televisivi, audio, web, social ecc), tramite vendita diretta ecc. 

LO SCONTO PROMOZIONALE è uno dei mezzi con i quali si può promozionare un prodotto.

Se poi il prodotto “X” lo troviamo costantemente sui volantini della distribuzione piccola o grande che sia, vuol dire 2 cose:


1.O un’azienda si svena e rischia di fallire per promozionare continuamente in termini di prezzo il prodotto o servizio oppure …
2.Considera nel prezzo anche questi aspetti così potrà poi promozionarlo e rispettando i parametri che si è data in precedenza, potrà portare quindi valore alla propria causa.

Delle due, sicuramente la seconda, altrimenti sapete quante aziende fallite avremmo incontrato giornalmente?

c30c01

Quando andiamo a lanciare un prodotto o servizio dobbiamo tenere bene a mente quanto abbiamo detto, appena poche righe fa, per poterci posizionare sul mercato nel modo più confacente possibile ai nostri obiettivi.

Ma quando dobbiamo “spingere” sull’acceleratore? Quando vogliamo vendere di più … come possiamo fare?

Per prima cosa, dobbiamo sempre ricordarci che ogni prodotto o servizio deve poter camminare con le proprie gambe, quindi deve essere in grado di sostenersi ed affermarsi sul mercato.

Va analizzato il mercato di competenza, definito l’obiettivo che vogliamo raggiungere a livello di copertura del mercato stesso, ossia quanti clienti vogliamo raggiungere, quale quota di mercato vogliamo ottenere e, in funzione di tali obiettivi, si va ad elaborare la strategia.

Certo che, a seconda di ciò che devo vendere, cambiano gli scenari, le possibilità, il mercato di riferimento ecc. e, di conseguenza, anche la strategia.

Se vendo un nuovo tipo di detersivo per lavatrice posso scegliere alcune strade, se vendo porte blindate ne potrò scegliere altre…

Nel primo caso, quello del nuovo detersivo, possiamo darci come obiettivo il massimo possibile, ossia raggiungere il totale dei nuclei famigliari presenti in Italia (se facciamo la distribuzione a livello nazionale), mentre nel secondo caso, dovrò considerare il ciclo di cambio di una porta blindata e rapportarmi al numero totale di abitazioni.

Dal punto di vista promozionale, torniamo a ripetere, che le promozioni servono per far provare e conoscere il prodotto, quindi aumentare il numero di clienti per costruire il nostro valore in termini di quota ma anche di margini che andiamo a creare.

Ovviamente, se vado a posizionare il mio detersivo (ad esempio), in promozione una volta al mese, consentirò a tutti di acquistarlo sempre in promozione quindi, se non ne avrò tenuto conto in fase di costruzione del prezzo di vendita, rischierò di andare sotto margine, se non addirittura in perdita.

Questo significa, tornando al discorso iniziale sulle promozioni che, quando vediamo costantemente i prodotti in promozione, potendo quindi acquistarli sempre e comunque ad un prezzo di gran lunga inferiore a quello normale, le aziende ne hanno tenuto conto inizialmente, per cui il prezzo di vendita base è maggiorato; poi, in funzione di quante (se pur sempre poche), vendite vengono fatte a prezzo pieno e quante in promozione, si media il margine di contribuzione per singolo prodotto.

Certo dobbiamo considerare una cosa; ogni prodotto nasce con il proprio margine di contribuzione e quindi con la linea guida alla quale ci si deve attenere se si vuol portare a casa il margine necessario.

Se un prodotto si trova sempre in promozione vuol dire che, il margine di contribuzione aziendale prevede già un numero di promozioni definite su di una quantità altrettanto definita.

Morale della favola?

Spesso, i prezzi di vendita al pubblico vengono costruiti considerando proprio che le promozioni saranno parte integrante della strategia di vendita, per cui, si sostengono solo partendo da una base più elevata.

Indipendentemente da queste considerazioni, tutti noi consumatori ci siamo abituati, a seconda dei settori, a fare acquisti in promozione.

Sicuramente nel mondo del food, dei prodotti per la casa, del bricolage, così come per l’elettronica, siamo in generale abituati ad acquistare al prezzo più basso, indipendentemente di quale sia il distributore o venditore del prodotto stesso.

In altri settori, come l’abbigliamento, le calzature ed il fashion, in generale, notiamo più un fenomeno di netta separazione tra prodotti di fascia alta che, generalmente, non subiscono i problemi legati al mercato, e prodotti di fascia medio/bassa con un sostanziale “every day low price”, ossia prezzi bassi tutto l’anno, ma questa è un’altra storia.

Il grosso del mercato è fatto di promozioni, che è la principale cosa che acquistiamo. Si, perché più che prodotti e servizi, siamo abituati ad acquistare promozioni di prodotti o servizi.

Tornando ai nostri ragionamenti, è chiaro che, noi ogni volta che andiamo a programmare una promozione non facciamo il lavoro di verifica se, all’interno delle 4 leve di cui abbiamo parlato, non abbiamo toccato i tasti nel modo giusto ma stiamo ripetendo delle azioni promo perché lo facciamo in modo quasi automatico, ripetendo azioni già fatte, solo perché non abbiamo le giuste tempistiche che ci consentono di fare tutte le necessarie considerazioni (il mondo va veloce per tutti e questa è una tematica decisamente comune), facendo delle azioni con ragionamenti a priori fatti sulla base “della scala del bene” o valutate “a braccio” …. Beh, in questi casi, non ci siamo secondo gli standard che dovremmo mantenere quando andiamo a pianificare una promozione che dovrebbe essere un evento.

A noi, ad oggi, risulta che le promozioni non vengono generalmente pianificate in questo modo, e quindi vuol dire che questo è un punto sul quale occorrerà necessariamente lavorare.

Questo vuol significare che non si sta mettendo in discussione il volantino, non si sta mettendo in discussione la carta stampata o le promozioni, ma si vuole far riflettere sulla modalità con la quale queste promozioni vengono poste in essere.

Da questo punto partiamo per un approfondimento … ossia le promozioni possono essere addirittura meno efficaci, se non addirittura del tutto inefficaci, per quattro principali motivi:


1.se non sono state pianificate a dovere, ma sono semplicemente frutto di altro (non facevo in tempo a prepararmi ed ho accettato quello che mi ha proposto il fornitore, non avevo studiato le alternative per capire se ci fosse stata la possibilità di inserire qualcosa di più efficace al posto di quello che sto inserendo a volantino, ecc), invece di rispondere ad un’esigenza precisa di una delle parti, se non addirittura di entrambe, come dovrebbe essere sempre;
2.se non sono state pianificate nel momento più idoneo, quindi non c’è l’esatta stagionalità, c’è troppa poca distanza di tempo dall’ultima promozione che abbiamo fatto su quel prodotto;
3.se si riscontra una concomitanza di prodotti similari in promozione che ne diminuiscono quindi l’efficacia
4.se si è sbagliata la strategia di prezzo.  

Torniamo quindi a quello che dicevamo prima, ossia che spesso, per quello che è il nostro conoscere quotidiano, le promozioni vengono spesso pianificate in fretta e furia, generalmente non viene fatta un’importante preparazione di base, per comprendere invece come sono andate le ultime, anche in relazione alle fasce prezzo proposte, il numero delle vendite per cliente, l’indice di riacquisto ecc.

Tutto questo, incide ovviamente sull’efficacia e, lato consumatore, vengono anche generati dei ragionamenti indotti, cioè “tanto se non lo trovo più qui in promozione … lo troverò in un altro punto vendita di un’altra catena, sempre con la stessa promo…”

E’ chiaro che qui entriamo in campo con una strategia ben precisa, che fonde elementi di marketing legati alle promozioni con quello che abbiamo detto prima, in merito alla fidelizzazione dei clienti, portando sostanzialmente sul mercato un nuovo possibile percorso con il quale si può, da una parte agganciare il cliente, da una parte farlo interagire con noi quindi fidelizzarlo per, in ultima istanza, ma non in ordine di importanza, metterlo in condizione di acquistare dei prodotti e non delle promozioni!

Sei convinto che i tuoi programmi promozionali siano in linea con le 4 P?  Ora puoi controllare meglio!

Per chi è indicata la piattaforma

Per chi NON è indicata

Lo sai che puoi detrarre questi investimenti recuperando fino a gran parte dell'investimento ?

Richiedi un contatto con uno dei nostri consulenti per capire meglio come sfruttare i fondi a disposizione per le aziende proprio per gli investimenti in tal senso

TUTTE LE FASI DELLA NOSTRA STRATEGIA

NON STATE ACQUISTANDO UNA CALCOLATRICE. SE VI OCCORRERA' UN AIUTO LO TROVERETE NEI NOSTRI CONSULENTI DI SUPPORTO ALLA VENDITA - LA TIMELINE OPERATIVA

1 Consulenza GRATUITA

Step 1

Per prima cosa richiedi una consulenza GRATUITA per comprendere meglio il tuo business, i tuoi bisogni e gli obiettivi. Successivamente ci coordineremo per poter effettuare il setup del tuo account e potrai procedere. Consulta i tempi di lavorazione e ricorda che dietro al nostro software non c’è una “semplice” intelligenza artificiale ma anche consulenti che ti accompagneranno nel percorso

2 Setup della tua azienda

Step 3

Calendarizziamo tutto il processo di setup per la tua azienda… Prepariamo il tuo account, le tue tabelle di base e tutto quello che ti servirà per poter lavorare. NON SIAMO un servizio di quelli automatizzati dove compri e ti ritrovi in mano un software che fa tutto in automatico… La tua intelligenza artificiale va settata per quelli che sono i tuoi parametri aziendali. Ecco perché servono mani esperte e qualche giorno.

3 Qualifichiamo i BIG DATA

Step 1

Qualifichiamo tutti i dati degli acquisti che hai a disposizione creando percorsi di analisi e rendendo leggibili molti processi di acquisto non evidenziabili altrimenti. Effettuiamo un lavoro di normalizzazione delle anagrafiche e le sottoponiamo al nostro algoritmo selettivo per mettere in evidenza sia i comportamenti dei tuoi clienti che le aree di miglioramento degli acquisti cliente per cliente

4 Integrazione CRM

Step 4

Hai già un negozio di commercio elettronico? un CRM? Nessun problema. La nostra piattaforma si integra alla perfezione con tutti i sistemi ed agisce come complemento “intelligente” a tutto quanto già a tua disposizione. Rendi scaricabile il tuo volantino con un SMS oltre che con l’app. Se invece devi costruirlo, possiamo provvedere noi ad accendere il tuo negozio di commercio elettronico

5 Ottimizzazione investimenti

Step 5

Ottimizziamo i tuoi investimenti pubblicitari utilizzando la nostra piattaforma che, oltre a prevedere un meccanismo di sconti personalizzati per ogni singolo utente in base al suo comportamento di acquisto, ti consentirà di risparmiare fino al 75% del tuo attuale budget pubblicitario semplicemente integrando il nostro sistema al tuo e generando così un risparmio rispetto a quanto spendi oggi

6 Reinvestimento

Step 6

Provvediamo a presidiare pressoché tutte le aree relative a nuovi media per consentirti di non lasciare indietro un solo consumatore. I target persona si stanno sempre di più segmentando con una specificità a seconda delle età; abbiamo così utenti di Instagram che non lo sono di Facebook. Una parte delle risorse generate dall’ottimizzazione di cui al punto precedente, le potrai destinare a questo scopo

Domande Frequenti - Frequently Asked Questions

Si tratta di un software da installare?

NO. Parliamo di una piattaforma web che ha collegata a se un'APP mobile per Android ed IOs, quindi nessuna paura e nulla da installare sul tuo pc o sul tuo server.

Come faccio per gli aggiornamenti?

Non ti devi preoccupare di nulla in quanto pensiamo a tutto noi. Ogni volta che ci saranno aggiornamenti, aggiunte e migliorie (e ce ne saranno tante...) tu lavorerai sempre con l'ultima versione sia della piattaforma che dell'applicazione mobile. Ogni upgrade del software, dell'APP o della piattaforma è sempre incluso nel prezzo.

Perché dite che posso evolvere il rapporto con il mio cliente?

Perché il nostro algoritmo proprietario 4BXR va a stimolare ogni singolo tuo cliente/consumatore secondo i propri bisogni, costruendo un'iterazione continua.

A quali settori è rivolta questa piattaforma integrata?

Sopratutto alla GDO/DO (Grande Distribuzione Organizzata e Distribuzione Organizzata) sia del settore FOOD che di altri settori quali CASA, BRICOLAGE, ELETTRONICA, ABBIGLIAMENTO, CALZATURE ma anche a Centri Commerciali fisici e Naturali, nonché a grandi magazzini

Ci sono fatturati minimi da fare per poter utilizzare la piattaforma?

Diciamo che il Ritorno sull'Investimento (ROI) lo si ha proporzionalmente ai numeri che si generano ed ai numeri base della tua attività commerciale.

Di sicuro non è un'applicazione adatta per chi fa fatturati esigui o che ha pochi clienti al suo attivo ma in ogni caso è sempre meglio avere anche il nostro parere prima di abbandonare.

Al momento della pubblicazione delle tariffe, inseriremo anche tutte le casistiche tipo proprio per poter mettere tutti in condizione di poter valutare. Registrati per ricevere gli aggiornamenti e riceverai un avviso al momento della pubblicazione.

Perché dite che vi differenziate da tutti gli altri?

Perché al momento in cui scriviamo, 23 Aprile 2020, nessuno oltre noi ha sviluppato un complesso sistema di business intelligence basato su intelligenza artificiale che si occupa per tuo conto di creare campagne promozionali mirate "per singolo consumatore"... SI... 100.000 clienti corrispondono a 100.000 proposte differenti ognuna delle quali mirata sulla base di ogni singolo tuo cliente!

Perché si differenzia da una Fidelity Card?

Perché la fidelity card per come la conosciamo oggi è uno strumento superato ed uno spreco di risorse.

Pensaci bene: ognuno di noi ha nel suo portafogli (fisico o elettronico) le carte fedeltà di ogni tipo di esercizio commerciale quindi, a seconda del negozio all'interno del quale ci troviamo, estraiamo la nostra bella fidelity card per farci accreditare il corrispondente valore.

Questo significa che non è più fidelizzante, in quanto non andiamo nel negozio perché ci da un valore aggiunto, bensì perché ci fa comodo qualche altra cosa e, al momento di pagare, otteniamo quel plus (che in realtà è solo oramai una gratificazione) che in ogni caso non è stato l'elemento principale per il quale abbiamo scelto quel negozio.

Il nostro strumento invece ti permette di programmare azioni personalizzate per ogni singolo tuo cliente nonché di rendere interattivo il tuo rapporto con lui e per questo innescherà un VERO meccanismo di fidelizzazione per cui, quando il cliente verrà a fare acquisti da te (o nel tuo eCommerce) lo farà perché ti ha scelto e non perché gli conviene qualcos'altro...

In che modo potrò differenziarmi da altri competitor che eventualmente la utilizzano?

Semplice, in quanto ogni singolo utilizzatore (negozio o catena di negozi) avrà modo di effettuare il setup all'interno del pannello di controllo dove potrà impostare tutte le linee guida della sua politica commerciale... si tratta veramente di tantissimi parametri... farebbero prima ad incontrarsi due granelli di sabbia piuttosto che trovare un altro che ha impostato le stesse cose... 

Come posso dialogare con i miei clienti?

Tramite l'APP Mobile per Android/IOs che è compresa nel pacchetto di servizi che offriamo e che ti servirà per le tantissime iterazioni con i tuoi clienti, ovviamente, che l'hanno scaricata e si sono registrati

Cosa significa pagamento solo a risultati raggiunti?

Normalmente tutti i servizi web si pagano con un canone di noleggio mensile o annuale. Noi adotteremo una duplice formula: pagamento di un canone mensile/annuale per la piattaforma e l'applicazione mobile + una piccola percentuale sulle transazioni OPPURE, scommettendo sui risultati che insieme otterremo, ti lasceremo utilizzare tutti gli strumenti a disposizione incassando solo una percentuale che, in questo caso, sarà leggermente più alta ma pur sempre piccola.

Al momento della pubblicazione delle tariffe, inseriremo anche tutte le casistiche tipo proprio per poter mettere tutti in condizione di poter valutare. Registrati per ricevere gli aggiornamenti e riceverai un avviso al momento della pubblicazione.

Dove posso vedere i prezzi che applicate?

Al momento non abbiamo pubblicato prezzi bensì diamo la possibilità di comprendere cosa facciamo.

Ci sarà una seconda fase a partire da settembre 2020 nella quale pubblicheremo i prezzi ed i bonus che rilasceremo a coloro che vorranno provare la nostra piattaforma integrata.

Al momento della pubblicazione delle tariffe, inseriremo anche tutte le casistiche tipo proprio per poter mettere tutti in condizione di poter valutare. Registrati per ricevere gli aggiornamenti e riceverai un avviso al momento della pubblicazione.

Esiste o esisterà la possibilità di provare prima di acquistare?

Certo che si, considerando anche che scegliendo il pagamento solo a risultati raggiunti, quest'ultimo è a tutti gli effetti una trial. Se invece opterai per il canone fisso + una piccolissima percentuale sulle transazioni generate grazie al nostro sistema, potrai avere un periodo di prova che concorderemo insieme ed in ogni caso che varia dai 3 ai 6 mesi o più di utilizzo, a seconda di ogni singolo caso.

Al momento della pubblicazione delle tariffe, inseriremo anche tutte le casistiche tipo proprio per poter mettere tutti in condizione di poter valutare. Registrati per ricevere gli aggiornamenti e riceverai un avviso al momento della pubblicazione.

Il periodo di prova deve essere pagato?

Come tutti i periodi di prova, ovviamente, si procede senza nessun pagamento.

Successivamente, al termine dello stesso, si inizierà con uno dei due piani che abbiamo citato. Chiaramente siamo e saremo molto selettivi nella scelta dei nostri clienti.

La nostra piattaforma non è per tutti e noi non vogliamo sprecare energie per chi non crede nel sistema o vuole perdere del tempo che per noi vale oro.

Non vogliamo far perdere tempo agli altri e non vogliamo che lo facciano perdere a noi!

Al momento della pubblicazione delle tariffe, inseriremo anche tutte le casistiche tipo proprio per poter mettere tutti in condizione di poter valutare. Registrati per ricevere gli aggiornamenti e riceverai un avviso al momento della pubblicazione.

Utilizzate carte di credito o Paypal per i pagamenti?

Assolutamente no! Noi non vendiamo un FREDDO servizio online bensì accompagniamo i nostri clienti nell'evoluzione.

Con loro avremo un rapporto quasi costante, quindi, fattureremo quello che le tabelle riporteranno solo a prestazioni compiute. Si tratta di un doveroso atto di fede nei confronti dei nostri clienti; dovremo meritare la loro fiducia!

Al momento della pubblicazione delle tariffe, inseriremo anche tutte le casistiche tipo proprio per poter mettere tutti in condizione di poter valutare. Registrati per ricevere gli aggiornamenti e riceverai un avviso al momento della pubblicazione.

Una volta scelto un piano tariffario potrò cambiarlo?

Certo che si, nulla è per sempre ed in ogni caso tra le clausole di salvaguardia del cliente inseriremo "l'applicazione del minor prezzo tra i piani tariffari di riferimento" proprio per far sentire sereno chi deve affidarsi a noi.

Al momento della pubblicazione delle tariffe, inseriremo anche tutte le casistiche tipo proprio per poter mettere tutti in condizione di poter valutare. Registrati per ricevere gli aggiornamenti e riceverai un avviso al momento della pubblicazione.

Ci sono dei requisiti minimi di sistema come computer o altro?

L'unica cosa che serve è l'accesso ad internet; tutto viaggia in cloud quindi non devi preoccuparti di nulla.

Quante licenze posso attivare con un account?

Quelle che servono ovviamente tenendo conto che inseriamo delle limitazioni per motivi di sicurezza ma non devi avere problemi nell'autorizzare i tuoi collaboratori all'utilizzo del sistema.

Sarà più un problema tuo badare bene a concedere con parsimonia le licenze in quanto tutto il sistema opera sui tuoi dati e sui dati dei tuoi clienti, trattando anche dati sensibili sui quali hai delle responsabilità precise e contravvenirle può essere molto oneroso viste le attuali legislazioni in vigore.

Con la profilazione avanzata dei miei clienti potrei avere problemi con il GDPR?

Non più di quanti tu ne abbia già oggi.

Per poter trattare i dati delle tue fidelity card oppure del tuo ecommerce hai già l'obbligo di adempiere ad una serie di normative.

Il nostro sistema integrato ti consentirà di importare tutti i tuoi dati utilizzando il massimo della sicurezza e della cifratura.

Dovrai però utilizzare i dati secondo le specifiche sottoscritte dai tuoi clienti quando ti hanno concesso l'autorizzazione.

Noi potremo in ogni caso esserti di aiuto anche qualora tu debba far sottoscrivere nuovamente degli adeguamenti al GDPR utilizzando le nostre procedure on line.

Al momento della pubblicazione delle tariffe, inseriremo anche tutte le casistiche tipo proprio per poter mettere tutti in condizione di poter valutare. Registrati per ricevere gli aggiornamenti e riceverai un avviso al momento della pubblicazione.

Relativamente all'APP mobile ci sono adempimenti riguardo il GDPR?

Nel momento in cui l'utente si registra gli viene sottoposta la tua privacy policy (che avrai già caricato a sistema) per cui quando registrerà l'applicazione gli verrà chiesta l'accettazione di tutto o parte della compliance per poter andare avanti.

Questo significa che se devi adeguarti al GDPR potrai tranquillamente utilizzare anche la nostra applicazione per farlo.

Al momento della pubblicazione delle tariffe, inseriremo anche tutte le casistiche tipo proprio per poter mettere tutti in condizione di poter valutare. Registrati per ricevere gli aggiornamenti e riceverai un avviso al momento della pubblicazione.

Perché parlate di Intelligenza Artificiale relativamente alla piattaforma?

In quanto una volta che avrai importato tutti i dati necessari al suo funzionamento, il nostro algoritmo proprietario 4BXR si occuperà di fare il resto apprendendo letteralmente dai comportamenti dei tuoi clienti e valutando il da farsi in termine di proposte ed altro.

Resta inteso che i dati sono criptati e che in nessun modo si conosceranno i dati individuali ed eventuali dati sensibili (per le profilazioni avanzate) in quanto tutto il sistema lavora con i codici delle tue fidelity card o i tuoi codici cliente per quanto riguarda gli ecommerce.

CHIEDI SUBITO UN CONTATTO

GRATIS E NON INVASIVO - SCRIVICI SUBITO

Copyright © Big Data Innovation Group Srl. Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente documento, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di Big Data Innovation Group Srl. Tutti i Marchi sono registrati e di proprietà della società Big Data Innovation Group Srl - Via Paolo Emilio, 34 - 00192 Roma

Privacy Policy

error: Alert: Content is protected !!